Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Tanto per sapere

The vampire diaries: riassunto episodio 2x15 "Invito a cena"

1 Dicembre 2011 , Scritto da Stefania Con tag #The vampire Diares

4250910483_1571f4a991.jpgArchiviato il capitolo licantropi, conclusosi con l'uscita di scena di Tyler e Jules, in quel di Mystic Falls è tempo di concentrarsi su come fare fuori un Originario. L'episodio numero 15 della seconda stagione, dal titolo "Invito a cena" (titolo originale "The dinner party") infatti è tutto incentrato sul tentativo di porre fine alla esistenza plurimillenaria di Elijah e di salvare in tal modo Elena dalla minaccia che il vampiro rappresenta. Ma scopriamo nel dettaglio cosa accade.

Elena scopre il lato oscuro di Stefan

Ancora lontani da Mystic Falls, Stefan ed Elena cercano di godere della pace della casa sul lago, anche se, dopo che il ragazzo ha scoperto che Elena ha davvero in mente di assecondare il piano di Elijah che prevede che lei muoia durante il sacrificio, il clima non è dei migliori. Così mentre il vampiro cerca di far passare la rabbia, Elena si perde nella lettura dei diari del proprio antenato Jonathan Gilbert in cui l'uomo fa riferimento ad un sanguinolento demone della notte che uccideva senza pietà vittime innocenti. Si dà il caso che quel demone fosse proprio Stefan Salvatore che, subito dopo la trasformazione e credendo che Katherine fosse stata uccisa nella cripta,  aveva spento completamente la propria parte umana non desiderando nient'altro se non uccidere.

Elena, sconvolta, decide di affrontare Stefan che ammette di essere stato davvero un mostro in passato ma di aver trovato poi la strada verso il pentimento e la redenzione grazie a Lexi, la sua amica vampira uccisa da Damon, che ai tempi si prese cura di lui e gli insegnò a vivere senza dover necessariamente uccidere.

Chiarito il punto e ritrovata una parvenza di serenità, Elena prosegue nella lettura del diario dove scopre come è possibile uccidere un vampiro Originario. Quello che occorre è un pugnale speciale, della cenere di quercia bianca e un umano che affondi l'arma nel cuore del malcapitato. Se ad uccidere un Originario fosse un vampiro, infatti, questi farebbe la stessa fine. A questa notizia, Stefan fa un balzo dalla sedia... forse è il caso di avvisare Damon su questo dettaglio!

Damon cerca di uccidere Elijah

Il pugnale speciale c'è, la cenere di quercia bianca anche e il vampiro Originario si trova giusto nella stanza accanto. Quello che però manca a Damon per la perfetta riuscita del piano ammazza-Elijah, è una mano umana perché, da quello che abbiamo appena appreso, il vampiro che uccide un Originario, muore insieme con lui. Damon dunque sta correndo un serio pericolo pur di salvare Elena, anche perché in fondo si sta fidando di John che gli ha fornito arma e cenere, e di Katherine che gli ha fatto credere che è davvero quello l'unico modo per far morire Elijah per sempre. Senza contare che se qualcosa andasse storto, Elijah non esiterebbe un solo istante a far saltare il patto con Elena e ad uccidere tutti.

Fortunatamente, a questa cena farsa è presente anche Alaric che, avvisato giusto in tempo da Stefan e approfittando della temporanea assenza di Jenna - che non sospetta minimamente dell'esistenza dei vampiri, figuriamoci se sapesse che ha appena finito di cenare con due di loro! - colpisce Elijah alle spalle, uccidendolo. 

Ma c'è ancora un dettaglio che i due piccioncini sul lago non hanno ancora letto dalle pagine del diario: perché l'Originario resti morto, il pugnale non va estratto...

Elijah risorge

Neanche l'istante dopo, Elijah è all'esterno della casa del lago intimando a Elena di uscire, visto che lui non può entrare se non espressamente invitato.

Elena lo affronta sull'uscio, con un pugnale in mano. Disperata, si scusa con Elijah per la condotta dei propri amici, in fondo stanno solo cercando di salvarla. Poi lo invita a rinegoziare il patto: se Elijah non promette di proteggere la vita a tutti i suoi amici fino all'arrivo di Klaus e al sacrificio, lei farà lo stesso che fece Katherine tanto tempo addietro, si trasformerà in vampira. Il vampiro a questo punto rimane senza parole, tentenna, guarda il pugnale che Elena sta puntando contro se stessa... Stai bluffando, le dice. Elena tira un respiro profondo, infine affonda il pugnale nel proprio stomaco. Elijah a quel punto, le dà la sua parola, il patto è di nuovo valido ma lei deve bere il suo sangue e permettergli di curarle la ferita. Lei accetta...

Ma era vero, Elena bluffava. Nel momento in cui si avvicina ad Elijah per farsi guarire, ha tutto l'agio di colpirlo al cuore ed ucciderlo per sempre. Che nessuno tolga via il pugnale, ovviamente.

John mette a rischio la relazione tra Alaric e Jenna

Intanto quel viscido di zio John, il vero padre di Elena, fa di tutto per rovinare il rapporto tra Alaric e la dolce e ignara zia Jenna. Questa infatti da sempre all'oscuro di tutto non sa nulla su Isobel, la madre naturale di Elena nonchè ex moglie di Alaric, adesso diventata vampira e ha sempre creduto alla versione di Alaric, cioè che Isobel fosse semplicemente morta. Ma John le insinua di dubbi e quando Jenna affronta Alaric, lui ammette di averle mentito ma di non poter dire altro.

Dopo aver lasciato una Jenna in lacrime, Alaric consegna a John l'anello salvavita che aveva ricevuto in dono da Isobel e lo accusa di aver sempre saputo che il pugnale avrebbe ucciso Damon e di averlo fatto apposta.

Damon trova una sorpresa sotto la doccia

Con suo enorme stupore, Damon scampato miracolosamente alla morte, trova in casa una bella bruna sotto la doccia... Si tratta di Katherine che, a seguito della morte di Elijah, è potuta finalmente uscire dalla cripta e tornare nuovamente libera. Sostiene di non voler scappare e di voler rimanere per aiutarli ma Damon l'accusa di non averlo avvisato che sarebbe potuto morire uccidendo Elijah.


  

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post