Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Tanto per sapere

Post con #arte tag

L'assenzio di Degas: alienazione e solitudine nella metropoli moderna

2 Dicembre 2014 , Scritto da Stefania Con tag #Cultura, #Pittura, #arte

L'assenzio di Degas: alienazione e solitudine nella metropoli moderna

Quando un'epoca subisce profonde trasformazioni, anche le varie forme di arte tendono ad assorbire e fare proprie le novità, le ansie, gli interrogativi del momento divenendo istantanee che catturano il presente.

All'inizio del XX secolo, ad esempio, è ormai noto che si verificarono una serie di rivoluzioni che cambiarono per sempre il volto della realtà così come si era imparato a conoscerla, con inevitabili conseguenze tanto sul piano pratico quanto su quello psicologico, esistenziale ed artistico.

Mi riferisco alla seconda rivoluzione industriale, alla nascita delle città in senso più moderno, le nuove tecnologie, la diffusione dell'urbanesimo, tutti elementi che cambiarono per sempre il rapporto tra uomo e realtà circostante, e natura.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro

Surrealismo e Magritte: continua la sperimentazione anche nel dopoguerra

4 Luglio 2013 , Scritto da Stefania Con tag #arte

http://2.bp.blogspot.com/-RdC8bL1UIOM/UdP-h8inQiI/AAAAAAAACh0/8tdR9vfBmpg/s200/6601890983_d3410a852e.jpgIn decisa controtendenza rispetto alle correnti pittoriche che hanno caratterizzato i'immediato dopoguerra, il Surrealismo e i suoi più celebri rappresentanti hanno continuato a perseguire la strada del rinnovamento, della sperimentazione e dell'avanguardia.

Laddove, infatti, dopo il primo conflitto mondiale, il minimo comun denominatore nella pittura diventa un deciso e convinto ritorno alla tradizione e al recupero di soggetti raffiguranti la realtà, il Surrealismo sceglie di approfondire lo studio su nuove forme di espressione, calcando ancora i sentieri della sperimentazione, dell'avanguardia e facendo ampio ricorso a materiale attinto direttamente dall'inconscio e dalla dimensione del sogno.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro

Gerhard Richter: ecco perchè le sue opere valgono milioni di dollari

16 Ottobre 2012 , Scritto da Stefania Con tag #arte

 

3134013563_79ec35e305.jpgSi chiama Gerhard Richter e attualmente è l'unico artista vivente che sta dominando il mercato dell'arte grazie ad un appetito ed un apprezzamento apparentemente inestinguibili da parte degli acquirenti delle sue opere.
All'inizio di quest'anno infatti in occasione di un'asta che si è tenuta a New York, anche i frequentatori più incalliti sono rimasti a dir poco sbalorditi quando un astratto del pittore realizzato con spatola è stato aggiudicato per la cifra di $ 21,8 milioni, stabilendo un vero e proprio record mondiale.
Neanche cinque mesi più tardi, ancora un'altra opera di Richter, molto simile alla precedente in quanto a tecnica, è stata venduta per £ 21,3 milioni.

 

Mostra altro

La prima arte delle caverne era astratta

16 Giugno 2012 , Scritto da Stefania Con tag #arte

http://i.telegraph.co.uk/multimedia/archive/02248/ca_2248804b.jpgUn nuovo studio dimostrerebbe che, al contrario di come da sempre si era sostenuto, le prime raffigurazioni pittoriche eseguite nelle caverne raffiguravano soggetti astratti e non immagini di animali.

Questa importante scoperta ha portato gli studiosi a soffermarsi su varie ipotesi, sulla datazione reale dei soggetti rinvenuti, sui veri protagonisti esecutori delle opere pittoriche, sulla possibile firma dell'uomo di Neanderthal dietro alcune delle immagini rinvenute.

Se queste teorie dovessero essere dimostrate ciò porterebbe a pensare che le basi di quella che noi oggi consideriamo "arte moderna" siano state gettate molto, ma molto tempo prima di quanto si sia sempre pensato.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro

Il Surrealismo di Salvador Dalì

25 Aprile 2012 , Scritto da Stefania Con tag #arte

http://3.bp.blogspot.com/-mnSnn1K0stI/T506qwHVWWI/AAAAAAAABBQ/yw5A0bdh7lU/s200/4693749706_7271c5a688.jpgEsponente di tutto rilievo delle avanguardie pittoriche del primo Novecento, Salvador Dalì è un fondamentale rappresentante del Surrealismo, movimento nato nel 1924 da quel che era rimasto del gruppo Dada.

Cifra caratteristica della pittura di Dalì è la ricerca della verità nella surrealtà, ovvero nelle manifestazioni dell'inconscio, nella dimensione propria del sogno e delle allucinazioni. La surrealtà è infatti considerata dall'artista come realtà superiore ed assoluta.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro

Astrattismo: la formula avanguardista scelta da Kandinsky

12 Aprile 2012 , Scritto da Stefania Con tag #arte

2971585302_e253a97be9.jpgPartendo dagli stessi presupposti dell'Espressionismo, l'Astrattismo si propone come avanguardia pittorica in contrasto ancora più insanabile con la tradizione e con il ricorso all'arte come strumento per la riproduzione fedele della realtà.

Kandinsky infatti, pittore tedesco che fonda e aderisce al movimento de "Il cavaliere azzurro", approda ad una formula pittorica in cui le forme sono completamente destrutturate e in cui il messaggio è veicolato per mezzo del colore, vera espressione non più di soggetti reali ma della profonda interiorità dell'io.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro

Les demoiselles d'Avignon di Picasso: manifesto del linguaggio cubista

10 Aprile 2012 , Scritto da Stefania Con tag #arte

4850275610_03a84dbb3a.jpgDipinto da Pablo Picasso nel 1907, Le demoiselles d'Avignon è considerato il manifesto del nuovo movimento Cubista. 

Nato nel complesso di rivoluzioni concettuali ed espressive della prima decade del Novecento, il Cubismo si colloca nella rosa delle avenguardie pittoriche in special modo per la rivoluzionaria concezione dello spazio.

Osservando il dipinto infatti è impossibile non notare come non sia dato alcun risalto evidente alle cinque donne rappresentate rispetto allo sfondo del quadro e di come tutto sia posto sullo stesso piano sia pure con un'idea di spazio completamente nuova.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro

Espressionismo nel primo Novecento: il movimento "Il ponte"

2 Aprile 2012 , Scritto da Stefania Con tag #arte

3217407799_ec72902246.jpgIn evidente contrasto con le convenzioni e i dettami artistici della tradizione, nella prima decade del Novecento le cosiddette Avanguardie pittoriche danno vita a dei movimenti del tutto nuovi in cui i canoni da sempre legati all'idea di bello e di armonioso vengono completamente ribaltati.

Convinti dell'impossibilità di rendere davvero la realtà, di poterla riprodurre in modo fedele come invece creduto dai Naturalisti e dagli Impressionsiti, gli esponenti del movimento "Fauves" in Francia e "Die Brucke" - Il ponte - in Germania, danno così  vita a delle correnti pittoriche dominate dalla soggettività, dalla distruzione della forma, dall'utilizzo del colore come strumento per veicolare significati.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro

Collezione "SpensierArte", prima edizione: la galleria

1 Aprile 2012 , Scritto da Stefania Con tag #arte

http://2.bp.blogspot.com/-nQl1OI0JsmU/T23tkDpvmTI/AAAAAAAAA1Q/36vvBRt9h5E/s200/139.JPGBenvenuti alla Prima edizione della Mostra SpensierArte.

Approfittando dello spirito giocoso di questo giorno dell'anno, ho pensato di cimentarmi anche io con qualcosa di leggero e, per l'appunto, spensierato. Ecco dunque che - con la speranza di non far inorridire gli animi artistici più suscettibili - vi sottopongo alla visione di una particolare galleria di dipinti.
Si tratta del primo set di astratti realizzati dalla sottoscritta con colori acrilici, tutti dipinti che, essendo il frutto di esperimenti, di ispirazioni estemporanee e di improvvisazioni deliberatamente scriteriate, ho pensato appropriato considerare come espressione della mia "SpensierArte"

 

Mostra altro

Venere de' Medici: analisi chimiche dimostrano che in origine era più agghindata e colorata

9 Marzo 2012 , Scritto da Stefania Con tag #arte

3366339301_18111c21b2.jpgLa Venere de' Medici è una delle statue più famosi di tutto il mondo raffigurante la dea dell'Amore, Afrodite, intenta a coprire le nudità. Per la sua sensualità e per la straordinaria bellezza dell'opera d'arte questa Venere non ha stancato di appassionare e affascinare. Ma solo di recente è tornata ad essere vivo oggetto di discussione per via dei risultati di uno studio chimico.

Secondo alcuni studiosi italiani, infatti, la statua che noi conosciamo per essere candidamente bianca sembrerebbe che in origine fosse stata ben diversa, con chiare note di colore. In particolare, le labbra apparivano di un rosso rubino, tra i capelli delle foglie d'oro brillavano alla luce e ai lobi della dea pendevano dei vistosi orecchini.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro
1 2 > >>