Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
Tanto per sapere

Post con #ottocento tag

Gustave Flaubert e "L'educazione sentimentale", trama e contesto

16 Febbraio 2012 , Scritto da Stefania Con tag #ottocento

2601256343_2a75bd5fcf.jpgSe "Madame Bovary" è il romanzo che per eccellenza rappresenta Gustave Flaubert, "L'educazione sentimentale" è l'opera che inserisce lo scrittore in una tendenza nettamente antiromantica, sia per quanto riguarda i contenuti sia per le vaie scelte stilistiche adottate.

Non a caso qualcuno sostiene addirittura che "L'educazione sentimentale", pubblicato el 1869, non solo sia superiore a "Madame Bovary" ma sia in realtà il vero capolavoro di Flaubert.

Scritto in uno stile impersonale e asciutto, nell'opera si affrontano le vicende di un giovane di belle speranze che, quasi a parodiare i romanzi di formazione, sarà votato a collezionare una lunghissima fila di insuccessi in qualunque campo.

CONTINUA A LEGGERE...

 

Mostra altro

Gustave Flaubert: Madame Bovary, trama e contesto

14 Febbraio 2012 , Scritto da Stefania Con tag #ottocento

4578672245_536c2784c7.jpgSeguendo le orme dei suoi predecessori Stendhal e Balzac, anche Gustave Flaubert deciderà di votarsi ad un tipo di scrittura nettamente antiromantica.

Tale caratteristica appare già evidente nel celebre romanzo "Madame Bovary", opera in cui lo scrittore abbraccia uno stile impersonale ed oggettivo, mirando prevelentemente alla descrizione più che alla narrazione, e approcciandosi ad una scrittura snella, senza inutili fronzoli, lineare, precisa.

Il romanzo è un vero e proprio clasico della letteratura e narra la vicenda di una giovane, Emma, che convola a nozza con un tipeido e gretto medico di provincia che lei imparerà presto a deterstare cordialmente.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro

La concezione del tempo nel secondo Ottocento: la velocità

9 Febbraio 2012 , Scritto da Stefania Con tag #ottocento

3360232757_cc3f75f8fe.jpgCon il fiorire della realtà metropolitana a partire dalla seconda metà dell'Ottocento, non è solo lo spazio circostante a divenire mutevole, nuovo, traumatico ed estremamente vario. Anche la concezione del tempo infatti subisce una profonda evoluzione che si può riassumere in una sola parola: velocità.

La velocità diventa di fatto la cifra per eccellenza della moderna realtà cittadina, simboleggiata da treni, automobili, telefoni e da tutto quanto potesse servire ad accorciare distanze pensate lontanissime ed inarrivabili fino a pochi decenni prima.

CONTINUA A LEGGERE...

Mostra altro